In moto a Lugano a 132 km all’ora, più del doppio della velocità consentita: italiano denunciato

La polizia cantonale

In moto a 132 chilometri all’ora, più del doppio della velocità consentita. Un centauro italiano è stato denunciato alla magistratura elvetica dalla Polizia della città di Lugano. Nell’ambito di un controllo della velocità effettuato nei giorni scorsi in via Bioggio a Breganzona, un quartiere di Lugano, gli agenti ticinesi hanno intercettato un motociclista 48enne, residente in Italia, che sfrecciava a 132 chilometri orari dove il limite è di 60. L’uomo, come detto, è stato denunciato al Ministero Pubblico quale pirata della strada per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale e gli è stato intimato il divieto di guidare in Svizzera. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.