In piazzetta Lucati un paradiso per bibliofili

alt

La mostra in Biblioteca a Como

Il Teatro Sociale di Como, in piazza Verdi, ha compiuto 200 anni lo scorso 8 agosto, giorno in cui, nel 1813, si alzò per la prima volta il sipario per la rappresentazione dell’opera Adriano in Siria di Antonio Fonseca Portugal.
Il libretto dell’opera inaugurale, dramma serio in due atti «dedicato all’ornatissima società di detto teatro», come si legge nel frontespizio, stampato a Milano, è esposto fino alla fine del mese al primo piano della Biblioteca di

piazzetta Lucati a Como.
«È un libro prezioso, che manca all’archivio dello stesso Sociale», dice Chiara Milani, responsabile scientifico della Biblioteca di Como, che ha esposto questa chicca bibliografica assieme ad altre rarità nel’ambito delle iniziative per i festeggiamenti dei 350 anni dell’istituzione cittadina.
Un’altra rarità è il progetto per la sistemazione del piazzale antistante Villa Olmo, che appartiene all’archivio Raimondi Mantica Odescalchi.
«Si conclude con questo ultimo allestimento – prosegue Chiara Milani – un ciclo di esposizioni molto apprezzate dal pubblico. Abbiamo voluto riproporre, in una sorta di sintesi simbolica, una selezione di documenti, manoscritti e libri a stampa che hanno riscontrato l’interesse e l’apprezzamento dei visitatori nel corso delle mostre precedenti. Più alcuni documenti mai esposti».
Va detto che questa serie di esposizioni ha dato conto solo in minima parte dell’ingente patrimonio della Biblioteca, che è la più importante per mole d’archivio e per visitatori di tutta la provincia di Como.

Nella foto:
Il libretto di Adriano in Siria stampato per la serata inaugurale del Sociale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.