In pochi minuti 70 chiamate. Superlavoro dei vigili del fuoco

alt(m.pv.) Sono state una settantina le chiamate giunte ai vigili del fuoco in pochi minuti, quando ieri mattina il temporale si è abbattuto soprattutto sulla città e sulla parte nord della provincia. Del fatto più grave, a Blevio, scriviamo nell’articolo sopra, ma smottamenti minori si sono registrati anche a Dizzasco, Porlezza, Carlazzo (cedimento di una piccola parte di un muro) e Moltrasio. Eventi che non sono andati oltre a pietre cadute sulla carreggiata e che hanno creato problemi minori
Paura invece per quello che è avvenuto a Cremia, lungo la Regina, all’uscita della galleria che collega con Dongo. Un’auto, con a bordo un uomo di 53 anni e una ragazza di 14 anni, si è ribaltata dopo aver preso in pieno una pozzanghera all’uscita del tunnel.

 In un primo momento si è temuto il peggio ma per fortuna nessuno dei due occupanti è poi risultato in gravi condizioni. Per precauzione sono comunque stati portati all’ospedale di Menaggio per un controllo. Arrivando in città, a Como, il temporale di ieri ha messo letteralmente sotto l’acqua tutto il centro. Allagamenti un po’ ovunque, dalla tangenziale a piazza Volta, da piazza Cavour fino a piazza Camerlata, da via Paoli a via Varesina, da via Monti a piazza Verdi (dove si è aperta una voragine nella strada). Allagata anche la basilica del Crocifisso, in viale Varese.

Una intera strada, via Rezzonico, è stata chiusa al traffico dopo essere stata letteralmente sommersa da 50 centimetri di acqua. Situazione critica per uno smottamento (seppur di piccola entità) anche a Maslianico, in periferia. Da ultimo il Lambro, che nell’Erbese desta preoccupazione. Infatti, le forti piogge l’hanno fatto ingrossare fino ai limiti dell’argine che viene costantemente tenuto monitorato.

Nella foto:
Anche via Monti a Como si è presto trasformata in un torrente di acqua

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.