In processione coi tacchi, diffamate

Sassari

(ANSA) – SASSARI, 10 FEB – Su Facebook avevano usato parole offensive per commentare l’abbigliamento di alcune donne durante una processione religiosa e per questo devono rispondere di diffamazione. Lo faranno il 25 giugno prossimo, quando a Sassari si aprirà il processo a loro carico. La prima udienza, dopo la citazione diretta a giudizio da parte del pm Paolo Piras, è saltata nei giorni scorsi a causa di un difetto di notifica. I fatti risalgono al 5 giugno 2016. In una foto diffusa tramite il social network, e scattata a Sassari durante la processione per la Madonna della Grazie, l’autore si era soffermato sulle scarpe con tacchi alti indossate da alcune donne. Dal sarcasmo e dal disappunto si era subito degenerato con ulteriori commenti al primo, spingendo una delle involontarie protagoniste dello scatto a denunciare il fatto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.