In Regione arriva il primo brianzolo pentastellato

Raffaele Erba, 38 anni, una laurea in scienze ambientali e 14 anni di lavoro alle spalle come libero professionista e consulente di privati e di pubbliche amministrazioni. Il suo è uno dei volti nuovissimi della politica comasca. Eletto in consiglio regionale con il Movimento 5 Stelle, sarà uno dei 5 lariani a rappresentare la provincia nell’assemblea del Pirellone.
Sa di essere il primo comasco pentastellato a ricoprire un incarico istituzionale di un certo rilievo e non nasconde la sua soddisfazione.
«Sono felice perché la mia elezione è l’indicazione di una crescita del Movimento. Un segnale importante che spero aiuti il territorio nel suo processo di sviluppo».
Raffaele Erba, che vive e lavora proprio a Erba – «una curiosa coincidenza», dice ridendo al telefono – pensa di impegnarsi in Regione sui temi che maggiormente conosce. «In particolare vorrei lavorare sulle piccole e medie aziende, in campagna elettorale ho raccolto le istanze degli imprenditori alle quali mi piacerebbe dare risposte».
Poi l’ambiente, ovviamente: «Le risorse rinnovabili ma anche la salute dei cittadini». Sulle questioni aperte – paratie e Tangenziale – non ha un’opinione precisa.
«Per le paratie i costi economici sopportati sono stati superiori ai benefici, bisognerà capire in che direzione andranno i progetti per terminare l’opera. La Tangenziale, invece, è qualcosa che ha un impatto molto forte sul piano ambientale».
Erba ammette di non avere esperienza politica. «Ma – dice – ho sempre lavorato con il pubblico e conosco bene norme e strutture delle amministrazioni locali. È chiaro, adesso cambia la prospettiva del mio impegno ma continuerò ad affrontare ogni questione con metodo e con la giusta attenzione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.