Inaugurata la “Cruyff Court”. Chantal Borgonovo: “Realizzato il sogno di Stefano”

0crujjjjf

galleria immaginiNon hanno mai giocato insieme per la differenza di età, ma Cruyff e Borgonovo si sarebbero sicuramente “trovati” alla perfezione su un campo di calcio. Un incontro che è avvenuto seppur in modo solo ideale, visto che il campione comasco è prematuramente scomparso, dopo aver lottato a lungo Sla.

Johan Cruyff, indimenticato campione olandese, era infatti sul Lario per inaugurare la “Cruyff Court” dedicata a Stefano Borgonovo. Una giornata vissuta in due fasi: al mattino  la conferenza stampa a Villa d’Este, seguita dalla cerimonia (ore 15) nella nuova struttura, che si trova tra le vie dei Mille e Leoni. Un impianto che sarà affidato al Comune di Como e che è stato costruito con i finanziamenti delle Fondazioni Cruyff e Borgonovo.

“E’ stato realizzato un sogno di Stefano”, ha detto Chantal Borgonovo nel corso dell’incontro a Villa d’Este. Hanno poi preso la parola Cuyff, che ha spiegato i principi dei suoi campi, e il sindaco di Como, Mario Lucini. Ha voluto portare il suo saluto anche Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, ma prima di tutto amico di Borgonovo.

Poi, nel pomeriggio, la festa al campo, con gli stessi protagonisti della conferenza stampa a cui si sono aggiunti importanti e famosi ospiti, come Franco Baresi, Javier Zanetti e gli ex compagni di squadra di Borgonovo al Como, Roberto Galia e Silvano Fontolan.  Applausi sentiti per l’ex calciatore olandese Fernando Ricksen, pure colpito dalla Sla, la malattia che ha portato alla morte Borgonovo.

 

FOTO FKD © [oi_gallery path=”cronaca/2014_11_10_cruyff_court”]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.