Incendi e minacce per riavere la casa. Condannato a 10 anni di carcere

Tra Lomazzo, Cadorago e Limido
Dieci anni di condanna, 11mila euro di multa e una provvisionale complessiva – per le due parti lese – da 70mila euro. È questa la decisione del collegio del Tribunale di Como a carico di un 47enne calabrese residente a Lomazzo, accusato di tentata estorsione e incendio. Secondo l’accusa (pm Massimo Astori) tra l’aprile del 2008 e l’ottobre 2010 – dopo aver perso la casa nella procedura di esecuzione forzata, nel 2006 – avrebbe pensato bene di riprendersela ma a modo suo. Ovvero, minacciando la donna che l’aveva acquistata (e il figlio) e bruciando un’auto e un furgone. La storia è andata in scena tra Lomazzo, Cadorago e Limido.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.