Incendi nei boschi del Lario: indagini in corso per accertare le cause dei roghi

© Vigili del fuoco-Como

Situazione incendi ormai sotto controllo dopo un’emergenza durata quasi cinque giorni, da venerdì scorso a ieri. Secondo una prima stima dei vigili del fuoco, sono circa 500 gli ettari di boschi andati in fumo sui diversi fronti. I pompieri proseguono i controlli a Veleso, dove oggi potrebbe essere necessario un ulteriore intervento di bonifica.
Per buona parte della giornata di ieri, i vigili del fuoco hanno continuato a lavorare sia sul fronte di Veleso che di Tavernerio. Complessivamente, hanno operato otto mezzi, oltre a due canadair e due elicotteri.
La situazione più complicata è rimasta quella di Veleso. Quattro squadre e un canadair, hanno cercato di bonificare l’intera area e spegnere i focolai ancora accesi. Le fiamme l’altra sera erano ancora a ridosso delle case nella parte alta del paese, e i vigili del fuoco hanno presidiato la zona anche durante la notte. Con le prime luci del giorno è ripresa l’operazione di spegnimento, anche con l’intervento del velivolo specializzato. Oggi sarà effettuato un ulteriore controllo.
Allarme rientrato invece nella zona boschiva sopra Tavernerio. I pompieri aiutati da due elicotteri e un canadair ieri hanno completato la bonifica dell’area interessata da venerdì scorso da un vasto incendio. Le fiamme non hanno interessato zone abitate, ma il fronte era molto ampio e il fumo e l’odore di bruciato hanno raggiunto un’area di chilometri attorno al rogo.
Stando alle prime stime dei vigili del fuoco, in questi giorni di emergenza sono andati in fumo circa 500 ettari di bosco sui diversi fronti. Indagini in corso per accertare le cause dei roghi

Articoli correlati