Inchiesta sulla prostituzione. Due donne cinesi al Bassone

ANZANO DEL PARCO
Altre due persone sono finite in carcere, al Bassone, nell’ambito di un’inchiesta su un giro di prostituzione. Si tratta di una 60enne cinese, madre della titolare dell’Hotel La Cisa di Anzano del Parco, e di una sua collaboratrice della struttura ricettiva. Secondo i carabinieri di Mariano Comense, che già hanno eseguito precedenti accertamenti, le due avrebbero saputo dell’attività di prostituzione svolta all’interno delle camere dell’albergo che si affaccia sulla provinciale. Il fermo delle due donne
è avvenuto nel fine settimana subito dopo il ritorno della titolare (già arrestata nei mesi scorsi e ora ritornata libera) dal Paese d’origine dove era stata per festeggiare il Capodanno. Le cinesi finite in carcere saranno interrogate dal gip di Como, Nicoletta Cremona, mercoledì mattina. Il magistrato di turno in Procura, Mariano Fadda, ha chiesto la convalida del loro fermo ritenendo elementi validi quelli in possesso ai carabinieri.

Marco Romualdi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.