Incidente in Svizzera, sabato scorso chiusa in serata l’Autolaghi

autostrada svizzera A2

Dalle 18.30 circa di sabato scorso è stata temporaneamente chiusa l’Autostrada dei Laghi nel tratto tra Como centro e Chiasso, in direzione della Confederazione, a causa di un incidente in Svizzera. Autostrade per l’Italia suggeriva di raggiungere il territorio elvetico attraverso altri valichi stradali.

L’incidente si è verificato sulla A2 tra Balerna e Mendrisio poco prima delle 18. Pare che un’auto si sia immessa contromano sulla carreggiata Nord. Sono cinque le auto coinvolte nell’incidente. Uno dei feriti è apparso subito in gravi condizioni. L’uomo, un 92enne, è deceduto a causa delle lesioni.

Lo ha comunicato la polizia cantonale in una nota diffusa in serata. L’anziano è un cittadino svizzero domiciliato nel Mendrisiotto. “Circolava contromano dopo aver invertito il senso di marcia in territorio di Capolago – spiegano i gendarmi svizzeri – Giunto poco oltre gli svincoli autostradali di Mendrisio, l’uomo ha dapprima urtato due vetture che hanno continuato la loro corsa lasciando il luogo. Ha quindi proseguito collidendo con un veicolo che circolava regolarmente in direzione Nord e successivamente con una seconda vettura,  per poi terminare la sua corsa contro il guardrail di destra, sulla corsia d’emergenza”.

Sul posto sono intervenute pattuglie della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia Città di Mendrisio, i pompieri di Mendrisio nonché i soccorritori del SAM. Presenti anche addetti del Centro Manutenzione UT4 di Noranco. A causa delle ferite riportate il 92enne è deceduto sul posto. I sei occupanti degli altri due veicoli coinvolti e presenti al momento dell’intervento dei soccorritori, hanno riportato leggere ferite.

“L’autostrada rimarrà chiusa sino alle 24.00 in direzione Nord, dal valico doganale di Chiasso – Brogeda sino agli svincoli di Mendrisio, per permettere le operazioni di rilievo da parte della polizia e la pulizia del campo stradale” spiegavano sempre dalla Cantonale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.