Incidente mortale al Ponte del Passo: muore uomo di 62 anni

1a-pontepassoLa vittima è un 62enne di Verceia. Coinvolte nell’impatto altre due auto

Una carambola maledetta è costata la vita a un 62enne di Verceia, mentre era alla guida di un Apecar Piaggio. 
L’incidente all’altezza del Ponte del Passo, nel territorio del comune di Sorico, lungo la statale Regina. La vittima si chiama Mario Luigi Oregioni.

Ieri mattina, alle 9.20, l’uomo procedeva in direzione di Colico e pare che fosse intento a svoltare a sinistra. 
Cosa sia successo da questo momento in avanti è ora al vaglio dei carabinieri della stazione di Gravedona ed Uniti e del Radiomobile della compagnia di Menaggio.

Pare tuttavia che, per cause in corso di accertamento, sia avvenuto in questo attimo un primo tamponamento con una Volkswagen Tiguan condotta da un 25enne di Morbegno che percorreva la stessa direzione di marcia. 

L’Apecar, a questo punto, sarebbe finito sulla corsia opposta, scontrandosi frontalmente con una Audi A3 che procedeva in direzione opposta. Al volante un 32enne di Cortenuova. 
Ad avere la peggio il 62enne, le cui condizioni sono apparse subito gravi. Sul posto, per estrarlo dalle lamiere contorte, sono dovuti arrivare anche i vigili del fuoco oltre al 118 che ha provveduto ai soccorsi. 
Trasportato d’urgenza all’ospedale di Gravedona, l’uomo è morto poco dopo. Gli altri due coinvolti nello schianto non hanno riportato ferite gravi. 
I carabinieri hanno poi segnalato l’accaduto alla Procura di Como dove il pm di turno, Simone Pizzotti, ha aperto un fascicolo di indagine. 
L’incidente ha provocato anche pesanti ripercussioni alla viabilità, in quanto il tratto di strada interessato al sinistro è stato chiuso al traffico sia per permettere i soccorsi e i rilievi da parte dei carabinieri, sia poi per rimuovere le auto coinvolte nella carambola. 
La situazione è tornata alla normalità sono in tarda mattinata.

M.Pv.

Nella foto:
Il tratto di strada coinvolto nello schianto di ieri mattina nel comune di Sorico (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.