India: dopo il Covid allarme ‘fungo nero’, già 2.100 morti

New York Times

(ANSA) – ROMA, 22 GIU – Le autorità sanitarie in India sono in allarme per un aumento significativo nel continente di casi di "fungo nero", un’infezione rara chiamata mucormicosi, che ha un tasso di mortalità del 50%. Lo riporta il New York Times. Nelle ultime tre settimane sono salite a 30.000 le persone contagiate da questa infezione e, con gli ospedali sotto pressione a causa del Covid, si teme che i malati di fungo nero non ricevano le cure adeguate. Secondo i dati forniti dai diversi Stati sono già 2.100 le vittime della mucormicosi anche se il ministero della Sanità non ha fornito cifre ufficiali. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.