India, Modi chiede perdono per lockdown

In intervento radio spiega che 'non c'è altro modo'

(ANSA) – ROMA, 29 MAR – In India il primo ministro Nerendra Modi chiede ai cittadini di "perdonarlo" per il duro impatto del lockdown da lui deciso per contrastare la diffusione del coronavirus. Spiega tuttavia che "non c’è altro modo" per affrontare l’emergenza. E’ l’appello che il premier lancia nel suo intervento radiofonico mensile ed è la risposta alle critiche sulla mancanza di pianificazione che ha portato alla rapida introduzione delle misure restrittive fra le più rigide, sottolinea la Bbc nel dare la notizia. Fra le conseguenze si lamenta la perdita di lavoro e le difficoltà per molto dei 1,3 miliardi di indiani. Decoine di migliaia di lavoratori rimasti senza impiego sono stati costretti ad attraversare a piedi il paese per rientrare nei villaggi di origine. "Specialmente quando guardo ai miei fratelli e sorelle poveri, penso che certamente staranno pensando ma che primo ministro è uno che ci mette in tali difficolta?", ha detto Modi, "chiedo in particolare il loro perdono".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.