Indipendenza, secessione e “serenissimi” a “Nessun dorma” in diretta venerdì su Etv

Autonomia, indipendenza, secessione: che senso hanno queste tre parole, ora che la Lega non è più “Lega Nord”, ma è diventato un partito a tutti gli effetti di stampo nazionale?
In Italia – soprattutto in Lombardia e Veneto – esiste una questione settentrionale irrisolta. Migliaia di cittadini, leghisti e non, che hanno creduto nell’ideale indipendentista prima, e autonomista poi.
I movimenti a Nord della Lega fanno fatica a decollare. Eppure, esiste un malcontento, nel Settentrione, difficile da negare. Qualcuno l’ha cavalcato, altri l’hanno ignorato, altri ancora strumentalizzato. Nessuno, però, l’ha ancora risolto. Se ne parlerà venerdì sera su Espansione Tv, nella trasmissione “Nessun Dorma”.
In studio cinque ospiti, con cinque idee completamente diverse. O quasi. Claudio Bizzozero, già sindaco di Cantù, candidato alle ultime elezioni per il Grande Nord; Giorgio Masocco, canturino, indipendentista; Sergio Gaddi ed Emilio Russo difenderanno invece – pur da posizioni diverse, Forza Italia e Liberi e Uguali – il concetto di unità nazionale. E infine, una persona che incarna il concetto di indipendentismo e secessionismo: Andrea Viviani, vicepresidente del Veneto Serenissimo Governo, che rivendica con fierezza e orgoglio l’occupazione di piazza San Marco del maggio 1997.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.