Infermiere Codogno, è il panico assoluto

'Prima hanno lasciato scappare i buoi e poi chiuso la stalla'

(ANSA) – MILANO, 23 FEB – "Tutto ciò che dicono non è vero, non c’è niente sotto controllo" dice un infermiere dell’ospedale di Codogno, raggiunto telefonicamente dall’ANSA. "E’ il panico assoluto, l’ospedale è chiuso al pubblico e i parenti dei degenti continuano a chiamare preoccupatissimi per i loro familiari ricoverati, che oggi sono stati sottoposti al tampone". "La mia impressione è che prima hanno lasciato scappare i buoi e poi – riflette l’operatore sanitario – hanno chiuso la stalla".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.