“Inferno” dantesco senza gravità

Villa Olmo sede dei concerti

La “Nogravity dance company” porta nel Parco di Villa Olmo, domani alle ore 21.30, all’interno del Festival Como Città della Musica, un nuovissimo spettacolo in occasione delle celebrazioni dantesche. Dopo 13 anni ritorna il primo show internazionale della Nogravity con una nuova produzione, nuove musiche e nuove scene in occasione delle celebrazioni dantesche per i 700 anni dalla morte del sommo poeta: Emiliano Pellisari, autore di questa performance totale, è l’inventore di una espressione coreografica unica, tra illusionismo e arte circense. Si tratta di Inferno 2021, coreografia creata dallo stesso Pellisari insieme a Mariana/P, coreografa e key dancer dello spettacolo. È uno spazio teatrale dove si annulla la fisica della realtà e appare come un esperimento teatrale sognato a occhi aperti. Il danzatore appare svincolato dalla gravità e fasciato da tessuti bagnati, bendato da corde e stracci, appeso in aria, agisce come una matita nello spazio che crea disegni ed evoca ardite simmetrie e danno forma alle anime dell’oltremondo dantesco.
Emiliano Pellisari, come scrisse Vittoria Ottolenghi in occasione del debutto dello spettacolo Nogravity al Teatro Nazionale di Milano nel 2006, «non è solo un coreografo ma un architetto dei corpi». E il fatto che sia stato invitato a presentare il suo girone dantesco nella città di Como, culla dell’architettura dei maestri comacini e dei maestri dell’avventura razionalista e della fisica con Alessandro Volta inventore della pila, crea ulteriori connessioni e suggestioni, interferenze culturali che trascendono la mera dimensione spettacolare per aprire ulteriori possibilità di riflessione e di approfondimento. Biglietti a partire da 17 euro più i diritti di prevendita, disponibili in rete sul sito Internet ufficiale www.comofestival.org, oppure presso la biglietteria del Teatro Sociale di piazza Verdi oggi e sabato prossimo dalle 10 alle 13 e al botteghino del Villa Olmo Festival (entrata lato Como, via Cantoni) aperto tutti i giorni in cui il festival prevede serate di spettacolo già a partire dalle ore 17.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.