Ingegneri, incontro pubblico con la “signora delle comete”
Cultura e spettacoli

Ingegneri, incontro pubblico con la “signora delle comete”

Amalia Ercoli Finzi

 

 

 

 

 

 

Missioni spaziali in primo piano all’Ordine degli Ingegneri di Como con un’ospite d’eccezione: Amalia Ercoli Finzi, prima donna ingegnere aeronautico d Italia, per molti anni docente al Politecnico di Milano e oggi una delle massime esperte internazionali nel settore aerospaziale. La scienziata, che ha avuto un ruolo di primo piano nella missione Rosetta – la sonda europea lanciata nel 2004 che portava sé il lander Philae, atterrato dieci anni dopo sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, a 720 milioni di chilometri di distanza dalla Terra – sarà la protagonista dell’incontro pubblico dal titolo “Le missioni spaziali: un mestiere da ingegnere” che si terrà venerdì 13 aprile alle 21 nell’Aula magna del polo comasco del Politecnico in via Castelnuovo.

L’evento, a ingresso libero (per partecipare è però necessaria l’iscrizione sul sito www.eventbrite.it), è stato organizzato dall’Ordine degli Ingegneri non soltanto per conoscere da vicino il mondo dell’ingegneria aerospaziale, ma anche per avviare una serie di iniziative volte a incentivare il dialogo con il territorio.

«In base agli obiettivi che ci siamo posti e in occasione della nostra assemblea annuale degli iscritti che si terrà proprio il 13 aprile – spiega Mauro Volontè, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Como – abbiamo voluto organizzare un primo evento aperto a tutta la collettività sull’ingegneria aerospaziale. Lo scopo del convegno è dimostrare che l’ingegneria non riguarda solo il campo civile, come le strutture o l’idraulica, ma abbraccia molti settori come la meccanica, le telecomunicazioni e l’informatica. Per effettuare una missione spaziale, ogni settore dell’ingegneria riveste un ruolo fondamentale».

Relatrice sarà, come detto, la professoressa Amalia Ercoli Finzi, oggi consulente scientifico di Nasa, Asi (Agenzia Spaziale Italiana) ed Esa (European Space Agency).

«Amalia Ercoli Finzi presenterà le sue ricerche e tra queste l’ancoraggio di veicoli in orbita, il controllo di veicoli spaziali di rientro e gli strumenti per le missioni spaziali interplanetarie – aggiunge il presidente – Parlerà anche dell’inserimento delle donne nel mondo dell’alta tecnologia, che richiede creatività, intuizione, curiosità e dedizione. Doti che ben si coniugano al femminile e che dovrebbero favorire la presenza delle donne in posizioni ai vertici del settore».

Per quanto riguarda la provincia di Como, attualmente le donne iscritte all’Ordine degli Ingegneri sono circa il 10% del totale. Una percentuale in crescita negli ultimi anni.

4 Aprile 2018

Info Autore

Marcello Dubini

Marcello Dubini mdubini@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto