Inizia la maturità 2017. Sono 3.836 gli studenti comaschi sui banchi

Molti, la notte appena trascorsa, non avranno dormito. In tanti si saranno dannati sui libri per l’ultimo, inutile ripasso. Una ristretta minoranza invece avrà chiuso gli occhi e sognato le vacanze post esame. In ogni caso oggi è il giorno. Si comincia con la maturità 2017 e con la più classica delle prove: il tema. Le 89 commissioni esaminatrici disseminate sul territorio (composte da docenti interni ad ogni istituto ed esterni), sono già all’opera. Adesso tocca ai ragazzi. Un vero esercito di studenti. I numeri infatti parlano di 3.836 ragazzi sui banchi per riuscire a ottenere il tanto sospirato diploma. Si tratta di 3.686 studenti “interni” agli istituti della provincia di Como e 150 esterni, ovvero ragazzi che si presentano da privatisti all’esame per varie motivazioni.
I maturandi dovranno scegliere fra quattro tipologie: analisi del testo, saggio breve o articolo di giornale, tema storico o tema di attualità. Le ore a disposizione saranno 6, con un tempo minimo di 3 ore dall’inizio della prova.
Il calendario per gli studenti – sono circa 500mila i candidati in tutta Italia – come ogni anno, sarà serrato. Dopo il tema di italiano di quest’oggi infatti i ragazzi dovranno tornare tra i banchi domani per il secondo scritto. Lunedì 26, dopo un week end per tirare il fiato, si cimenteranno invece con il famigerato quizzone. Infine la quarta prova scritta, per gli indirizzi in cui è prevista, martedì 27 giugno.
Un’ultima curiosità: quest’anno gli ammessi all’esame, secondo le prime rilevazioni del Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), sono il 96,3%; la Sardegna è la regione che fa registrare il tasso più basso, 94%, mentre la Basilicata con il 98,5% è quella che sforna la più alta percentuale.
Ora l’attesa è per la fine del tema e per gli inevitabili commenti tra gli studenti.

Articoli correlati