Inno alle morbide. Riva dice no alle taglie

MODA – Il lariano Lorenzo Riva sostiene l’associazione “Donna Donna Onlus” con un abito che si basa sull’accettazione della fisicità femminile
Un abito decisamente particolare. Senza taglia. Disegnato in modo da adattarsi perfettamente alle curve delle donne che lo indosseranno. Siano esse top model oppure signore dalle forme più arrotondate e generose. Lo ha realizzato lo stilista lariano di adozione Lorenzo Riva. Chiaro e meritevole l’intento. Sostenere l’associazione “Donna Donna Onlus” che si batte da anni per sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi derivanti dai disturbi alimentari.
«È un vestito senza taglia
perché la bellezza, quella vera, è dettata dall’armonia con il proprio io e non ha taglie né misure», ha spiegato Lorenzo Riva.
Modella d’eccezione, Nadia Accetti, fondatrice di “Donna Donna Onlus”. Testimonianza di una vittoria reale sui disturbi dei comportamenti alimentari. «Per 10 anni sono stata vittima di gravi problemi che andavano dall’anoressia all’obesità psicogena – racconta Nadia Accetti – Ma li ho superati. Grazie alla riscoperta del mio corpo e della mia fisicità. Senza voler inseguire modelli irraggiungibili e spesso anche diseducativi». E così, in splendida forma, Nadia Accetti ha chiuso, in occasione dell’ultima edizione di “Alta Moda Alta Roma”, la sfilata di Lorenzo Riva. «Mi sono sentita splendidamente in passerella – ha raccontato Nadia Accetti – Nessuna soggezione nei confronti delle splendide ragazze che mi hanno preceduto. Ma tanta complicità».
Ma non solo. «La moda non è costrizione, regole, misure. Ma sogno, bellezza, creatività e arte – ha detto Nadia – Ognuna di noi deve trovare la sua luce e crearsi la propria moda. È stato un momento decisamente importante. Il maestro Lorenzo Riva ha dimostrato di amare il corpo delle donne, aprendo le porte del suo magico mondo a noi persone “morbide”». L’obiettivo delle attività dell’associazione culturale non è contrapporre il “grasso” al “magro”. Ma presentare una visione basata sull’accettazione equilibrata della propria fisicità, qualunque essa sia.
È raggiante lo stilista Lorenzo Riva. «Nadia è una “morbidosa” che ama la vita più che mai e mi ha aiutato a “ingrassare”. È la salute che va protetta – dice lo stilista – La luce negli occhi nessun creatore di moda può riproporla, ma possiamo fare molto altro. Creerò per lei e per altre donne “morbidose” abiti meravigliosi valorizzandole e giocando con il loro splendido corpo».
Non più dunque la donna perfetta, ma la donna vera in grado di esprimere la propria personalità grazie alle sue forme naturali. Questa campagna di sensibilizzazione ha portato anche alla realizzazione del calendario “Curve d’autore” e della mostra “Tu sei Bellezza” di Gerald Bruneau. Per chi fosse interessato ad approfondire queste tematiche, c’è il sito Internet www.donnadonnaonlus.it.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
L’abito senza taglia che si adatta alle curve delle donne. Lo ha realizzato lo stilista lariano di adozione Lorenzo Riva e lo ha indossato Nadia Accetti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.