Inquinanti in discesa a Como. Male invece a Milano

Smog in città

L’allarme smog si è attenuato, almeno a Como. A Milano e nell’hinterland, infatti, le polveri sottili – i killer invisibili che respiriamo con l’aria inquinata – sono ancora sopra il livello di guardia. Ma nella parte settentrionale della Lombardia, come detto, la situazione è in via di miglioramento. Entrando nel dettaglio dell’aria di Como, si scopre che venerdì – per la prima volta dopo quattro giorni – il livello di polveri sottili è sceso sotto il livello di guardia dei 50 microgrammi al metro cubo, attestandosi sui 47 microgrammi. Nei quattro giorni precedenti, aveva invece superato la soglia, con un picco mercoledì di 75 microgrammi. Attualmente, le misure antismog di primo livello restano attive solamente in provincia di Milano.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Andrea Angelo Bordiga , 12 Gennaio 2020 @ 22:47

    Gentile Redazione
    non esageriamo però con i titoli ottimistici! Diri che gli inquinanti sono in discesa fa sembrare che il problema non si ponga. Ed invece si pone eccome! 47 microgrammi a fronte del limite di 50 sono comunque moltissimi. Inoltre già oggi risiamo sopra ai 50 quindi e solo per un pelo non siamo alla applicazione dei blocchi del traffico. Non parliamo poi della logica che sta sotto alla formula che fa scattare il blocco del traffico: Machiavellica. Tenete poi conto che il PM 2.5 che correla molto meglio con i problemi di salute e che dovrebbe essere usato lui per il calcolo che porta o meno ai blocchi del traffico è sopra al limite dal 2 gennaio!!!! No, gli inquinanti non sono proprio in discesa in questo periodo….
    Il vostro Medico Competente, socio ISDE e Legambiente Como
    Andrea Bordiga
    abordiga@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.