Inseguimento e speronamento tra auto. Sono sei i denunciati per rissa

alt Tra via Pasquale Paoli e piazza Cavour
Un inseguimento iniziato in via Pasquale Paoli e concluso in piazza Cavour. Botte, ferite, indumenti sporchi di sangue.
Una rissa che si è conclusa con l’intervento dei carabinieri del radiomobile di Como, con l’aiuto dei colleghi di Faloppio.
L’esito della nottata è di sei persone denunciate alla Procura di Como per rissa (una è minorenne) e, in un caso, anche per guida in stato di ebbrezza.
Nei guai sono finiti 2 turchi, un romeno (il minorenne), un albanese e due italiani

, un uomo e una donna nata a Catania e residente in città.
La vicenda si è svolta nel pieno della notte, intorno alle 3. L’italiano, 43 anni, litiga con le altre persone probabilmente per una vicenda legata a un debito. I cinque salgono sull’auto di uno dei due turchi – una Mitsubishi Colt – e scappano verso il centro di Como. L’italiano, su una Mercedes Classe A, si mette al loro inseguimento. Una corsa lungo la Napoleona, con tanto di speronamenti e tentativi di bloccare la marcia dei fuggitivi. Si arriva così in piazza Cavour dove i carabinieri sono già al lavoro per sedare una lite tra due fidanzati ecuadoriani. Alla vista delle due auto, i militari si mettono a loro volta all’inseguimento fin quando riescono a fermarle ricostruendo l’accaduto. Ovvero le botte, il litigio, le ferite e l’inseguimento. La conclusione parla di sei persone denunciate – tutte per rissa – a cui si è aggiunta la segnalazione pure per guida in stato di ebbrezza a carico solo dell’italiano.

M.Pv.

Nella foto:
I carabinieri in piazza Cavour: notte movimentata in centro città

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.