Insubria: in luglio l’elezione del Rettore

Il Chiostro di Sant'Abbondio dell'ateneo dell'Insubria

Il chiostro di Sant'Abbondio, sede di Giurisprudenza @ Il chiostro di Sant’Abbondio, sede di Giurisprudenza

Sono state indette le elezioni del Rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria per il sessennio 2018-2024, con Decreto del Decano del corpo accademico dell’Università degli Studi dell’Insubria, professor Antonio Toniolo. Le votazioni si svolgeranno nel mese di luglio: la prima votazione è fissata per lunedì 2 luglio 2018; l’eventuale seconda e terza votazione sono fissate rispettivamente per giovedì 5 luglio e lunedì 9 luglio 2018; giovedì 12 luglio 2018 sì terrà, infine, l’eventuale ballottaggio tra i due candidati che nella terza votazione abbiano conseguito il maggior numero di voti. Viene eletto il candidato che consegue, nelle prime tre votazioni, la maggioranza assoluta dei voti. La votazione è valida se vi partecipa la metà più uno degli aventi diritto. Il mandato del professor Alberto Coen Porisini Rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, della durata di sei anni, scadrà il prossimo 31 ottobre 2018. Il Rettore non è immediatamente rieleggibile e non può essere designato Prorettore vicario nel sessennio immediatamente successivo. L’elettorato passivo è riservato ai professori di ruolo di prima fascia, in servizio in un Ateneo italiano, che assicurino un numero di anni di servizio almeno pari alla durata del mandato prima del collocamento a riposo. Sono chiamati a votare professori, ricercatori, anche a tempo determinato, rappresentanti degli studenti negli Organi di governo dell’Ateneo, nei Consigli di Dipartimento e nella Scuola di Medicina e tutto il personale dirigente e tecnico-amministrativo di ruolo, il cui voto è ponderato nella misura del venticinque per cento rispetto al numero dei professori e ricercatori, anche a tempo determinato. I candidati alla carica di Rettore devono presentare entro le ore 12.00 di lunedì 7 maggio 2018 la propria candidatura, esprimendo l’indicazione, vincolante, del candidato alla carica di Prorettore vicario e il proprio programma elettorale. Saranno costituiti due seggi, uno a Varese e uno a Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.