Intervento insolito in dogana: sequestrate anguille vive e protette

Una foto delle anguille sequestrate

Non solo banconote, lingotti d’oro o quadri. In dogana si sequestrano anche… anguille. È quello che è avvenuto nelle scorse ore al valico commerciale di Brogeda, nel corso degli ordinari controlli sulle operazioni di import-export. In una verifica su un lotto destinato a lasciare l’Italia, sono risultate presenti due anguille vive della specie protetta Anguilla anguilla, meglio nota come anguilla europea. Esemplari di cui, tuttavia, è assolutamente vietata l’esportazione e anche l’importazione. Gli animali erano stati dichiarati insieme ad alcune carpe ma, come detto, l’esportazione di questa specie non è consentita. I due esemplari sono così rimasti nelle mani dell’Ufficio delle Dogane di Como, che in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato li ha affidati in custodia giudiziaria all’Acquario Civico di Milano. L’esportatore è stato denunciato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.