Intesa Sanpaolo: a Milano mostra nel segno della ripartenza

Dai bombardamenti del 1943 alla città durante il lockdown

(ANSA) – MILANO, 08 OTT – Le immagini di Milano ridotta in macerie dai bombardamenti dell’agosto 1943 contrapposte alle immagini della città durante il lockdown danno vita alla mostra "Ma noi ricostruiremo. La Milano bombardata del 1943 nell’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo", ospitata da domani al 22 novembre nelle Gallerie d’Italia, il museo milanese di Intesa Sanpaolo in piazza della Scala. Tra oltre 3.300 fotografie dell’Archivio Publifoto che ritraggono la Milano bombardata durante la Seconda Guerra Mondiale, Mario Calabresi, curatore della mostra, ha selezionato 70 immagini di undici luoghi simbolo della città devastati dagli attacchi aerei del 1943. Ai documenti storici sono affiancati gli scatti degli stessi luoghi realizzati durante il lockdown dal fotografo torinese Daniele Ratti. "I documenti storici dell’Archivio Publifoto scelti da Calabresi e le fotografie attuali ci mostrano una Milano che, gravemente ferita, non si rassegna e lavora per la ricostruzione – afferma il presidente emerito di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli – Ieri come oggi Intesa Sanpaolo conferma il proprio impegno per fare della cultura un motore di rinnovamento della città e dell’intero Paese". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.