Inveisce alla festa di compleanno. Ghanese patteggia 5 mesi in Tribunale

All’oratorio di San Teodoro di Cantù  (a.cam.) È comparso ieri in Tribunale, per il processo con rito direttissimo, il ghanese senza fissa dimora arrestato per resistenza sabato scorso dagli agenti della polizia locale di Cantù. L’immigrato, che da tempo staziona nella zona della chiesa di San Teodoro, mentre in oratorio era in corso una festa di compleanno aveva iniziato a urlare e inveire contro bambini e genitori presenti. Fermato inizialmente dagli stessi genitori, che lo hanno bloccato prima che entrasse nel salone, l’immigrato

ha però continuato a gridare. In oratorio è intervenuta una pattuglia della polizia locale che ha invano provato a riportare la calma. Quando il ghanese se l’è presa anche con gli agenti, i vigili non hanno potuto fare altro che arrestarlo per resistenza. L’uomo ha patteggiato 5 mesi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.