Ipotesi di governo Lega-Movimento 5 Stelle.  Borghi Aquilini e Molteni nel “totoministri”
Politica

Ipotesi di governo Lega-Movimento 5 Stelle. Borghi Aquilini e Molteni nel “totoministri”

Molteni e Borghi Aquilini: due nomi comaschi nel totoministri del governo Lega-Movimento 5 Stelle. Lo ha riferito  il Corriere della Sera: il quotidiano di via Solferino ha ipotizzato  i nomi dei possibili premier e ministri che potrebbero far parte di un esecutivo. Giornalisti e analisti politici hanno iniziato a immaginare l’eventuale squadra di governo, sempre che i due partiti riescano a trovare un accordo definitivo.
«Poco si sa dei possibili ministri – ha scritto il Corriere della Sera – I leghisti invitano a guardare i nomi che aveva già fatto lo stesso Salvini: l’avvocato Giulia Bongiorno (data anche come possibile premier) e gli economisti Alberto Bagnai, Claudio Borghi Aquilini e Armando Siri. O anche Nicola Molteni e Lorenzo Fontana».
Claudio Borghi Aquilini, eletto in consiglio comunale a Como e poi anche in Parlamento, è l’economista di riferimento della Lega.
Il canturino Nicola Molteni, deputato, non è solamente uomo molto vicino a Salvini, è anche presidente della Commissione Speciale, quindi una figura sulla quale hanno già trovato una convergenza Lega e Movimento 5 Stelle.
Due ministri comaschi: sarebbe un record, considerando che Como nella sua storia ne può contare in totale 6.
Il primo fu il democristiano Mario Martinelli (morto 95enne nel 2001), ministro per il Commercio con l’Estero nel governo Tambroni e nel III governo Fanfani (tra il 1958 e il 1960), ministro delle Finanze nel primo governo Leone (1963), ministro per il Commercio con l’Estero nel governo Scelba e infine, negli anni Settanta, ministro dei Trasporti nel IV e V governo Moro.
Lorenzo Spallino, altro esponente di spicco della Dc, è stato ministro delle Poste nei governi Fanfani III e IV dal luglio 1960 al 27 maggio 1962 , giorno della sua tragica morte.
Anche Virginio Bertinelli del Psdi è stato ministro del Lavoro nel IV governo Fanfani dal febbraio 1962 al 21 giugno 1963.
Comasco, ma soltanto di nascita, Rainer Masera, ministro del Bilancio e dell’Economia del governo Dini tra il 1995 e il 1996.
Lucio Stanca è stato invece ministro per l’Innovazione e le tecnologie dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi II e III.
Infine Corrado Passera: nel novembre del 2011 è stato nominato ministro dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti del governo Monti, incarico che ha mantenuto fino al mese di aprile del 2013.

12 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Ipotesi di governo Lega-Movimento 5 Stelle. Borghi Aquilini e Molteni nel “totoministri””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto