Irrompe in una casa e violenta minore

L'episodio nella notte di Capodanno

(ANSA) – FORLÌ, 4 GEN – Violazione di domicilio aggravata e violenza sessuale su minore. Queste le ipotesi di reato che hanno portato in carcere un ragazzo di 28 anni, operaio, di nazionalità polacca e residente a Forlì. I fatti contestati risalgono alla notte di Capodanno quando il 28enne, intorno alle 2 e mezzo, completamente ubriaco (gli è stato riscontrato un tasso alcolemico di 2,6) si è introdotto in un condominio in cui in precedenza aveva abitato e qui, dopo avere forzato la porta d’ingresso, è entrato in un’abitazione dove stava dormendo una famiglia composta dai genitori e da tre figli, fra i quali un ragazzo di 15 anni affetto da autismo e non in grado di comunicare. Svegliati da alcuni rumori i genitori hanno scoperto l’intruso e chiamato la polizia. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato il 28enne nudo, con addosso un capo intimo del 15enne. Quest’ultimo, a sua volta, era in bagno senza vestiti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.