Iscrizione del Calcio Como, fideiussione non valida. "Ci rivolgiamo alla Procura"

La fideiussione presentata dal Calcio Como per la stagione 2012-2013 non è stata accettata dalla Lega Calcio. Lo hanno annunciato questa mattina i vertici del club lariano in una conferenza stampa, anticipando il comunicato che poi è arrivato nel pomeriggio, in cui si dice che la documentazione della squadra lariana non è stata giudicata idonea.

 

“Per tutelare il Calcio Como – hanno scritto i dirigenti in una nota – abbiamo sporto denuncia alle autorità competenti nei confronti di persone e di istituti responsabili di questo errore”. Nel corso della conferenza stampa al presidente Amilcare Rivetti è anche scappato: “Questa è una truffa”. Ma cosa sia successo per la fideiussione da 600mila euro non è stato chiarito; si parla comunque di una fideiussione non idonea per la Lega Pro, appunto, con l’avvocato del club, Anna Maria Restuccia, che dice: “Il Como è stato vittima di un raggiro”. 
La società, allo stesso tempo, ha anche voluto tranquillizzare i tifosi: “Ci siamo mossi subito – ha spiegato la nuova proprietà – e abbiamo versato immediatamente l’intera somma di 600mila euro in contanti”.

Se tutto procederà per il meglio, e la situazione sarà chiarita – come hanno annunciato i dirigenti – il rischio che corre la società lariana è di avere un punto di penalizzazione. “Ma presenteremo comunque ricorso, anche perché quello che sta accadendo non è colpa nostra. Noi abbiamo fatto tutto regolarmente, in anticipo, proprio per evitare problemi” ha detto il portavoce Daniele Brunati. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.