Iscrizioni alla serie C, scade oggi il termine. Como alla finestra

Il cammino del Como 1907 verso il possibile ripescaggio in serie C oggi segna un passo di grande importanza. In giornata, infatti, scade il termine per l’iscrizione al torneo di C da parte delle squadre che sul campo hanno conquistato il diritto a partecipare al campionato 2018-2019.
La curiosità, ovviamente, è di conoscere il numero delle società che rinunceranno all’opportunità. Tre dovrebbero essere sicure, e poi c’è chi – come fece il Calcio Como – lo scorso anno ha comunque mandato l’iscrizione pur senza avere parametri o coperture finanziarie.
Il prossimo 5 luglio, poi, si saprà il responso degli organi federali dopo l’analisi di ogni singola domanda e documentazione. Tenendo conto degli eventuali ricorsi, il Como 1907 conoscerà il suo destino e il campionato in cui militerà a fine luglio.
La società lariana è quinta nella graduatoria delle ripescabili alle spalle di Prato, Cavese e delle due possibili formazioni B di club di serie A. E anche su questo fronte, bisognerà poi vedere se realmente le grandi squadre italiane decideranno o meno di dare vita ai loro secondi team. Insomma, si balla sul filo del rasoio, visto che una defezione o una formazione B in più o in meno potrebbe essere decisiva per conoscere il campionato in cui giocheranno i lariani.
Da parte della dirigenza c’è sempre stato cauto ottimismo, anche se la storia insegna che certe situazioni d’emergenza – in passato è successo proprio al Como – sono state sanate all’ultimo minuto o attraverso ricorsi. Il balletto, come detto, alla fine andrà avanti per un mese.
Una situazione che lascia in fase di stallo le scelte tecniche, affidate al collaboratore Ninni Corda, che negli ultimi giorni ha avuto una serie di colloqui con grandi club, ha parlato del possibile arrivo di giocatori, ma non può prendere impegni e allo stesso tempo avere garanzie, senza sapere la categoria in cui militerà il Como 1907.
Il weekend, oltre che per la composizione dei campionati, è importante anche sul fronte societario. Il presidente Massimo Nicastro, l’amministratore delegato Roberto Felleca e Ninni Corda sono infatti a Cagliari per l’incontro con un imprenditore che ha manifestato un forte interesse per entrare come socio nel Como.
In queste ore sono previsti i colloqui per valutare assieme la potenzialità della domanda e le eventuali prospettive. Peraltro il 30 giugno è stato anche indicato come il giorno dell’azzeramento delle cariche nell’organigramma azzurro, che Nicastro e Felleca in primis intendono ridisegnare. Sarà curioso vedere chi rimarrà e chi uscirà.
Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.