Israele: 350 proteste anti Netanyahu, 38 arresti a Tel Aviv

Contro politica del governo sul Covid e inchieste sul premier

(ANSA) – TEL AVIV, 04 OTT – Cresce in Israele la protesta anti Netanyahu: nella serata di ieri, alla fine del riposo sabbatico, sono state oltre 350 le ‘piccole’ manifestazioni in tutto il Paese contro la politica del premier a cui hanno preso parte, secondo gli organizzatori, circa 100mila persone. Dimostrazioni, compresa quella maggiore a Tel Aviv e anche quella a Gerusalemme nei pressi della residenza ufficiale di Netanyahu, che si sono svolte tutte secondo le nuove norme anti covid che impongono numeri ridotti, distanziamento e uso delle maschere. Norme che – insieme alla politica complessiva del governo sul coronavirus e alle vicende giudiziarie del premier – sono uno dei punti più contestati dai manifestanti. A Tel Aviv la polizia ha fatto sapere di aver arrestato nel corso di incidenti 38 manifestanti, poi rilasciati. Gli organizzatori hanno denunciato che in alcune dimostrazioni i partecipanti sono stati aggrediti da sostenitori del premier e hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.