Israele: Gantz, ‘non mi alleo con arabi’

Rivale di Netanyahu verso il voto ribadisce sì al Piano Trump

(ANSA) – TEL AVIV, 12 FEB – A poco meno di un mese dalle elezioni del 2 marzo, il maggiore antagonista del premier Benyamin Netanyahu, il leader centrista Benny Gantz, ha escluso ogni alleanza di coalizione con i partiti arabi (Lista Unita) ed ha precisato che intende, se eletto, attuare il piano di pace di Trump. Al tempo stesso ha spiegato di non accettare di quel Piano la possibilità che, in uno scambio di terre, le città arabo israeliane del nord passino sotto il controllo palestinese. "Non ho paura – ha detto Gantz – di parlare con qualsiasi legittimo partito politico, ma la Lista non farà parte del governo che formerò. Il mio disaccordo con la leadership della Lista sui temi nazionali e di sicurezza sono profondi, difficili e che non possono essere superati". Sul Piano Trump Gantz – ex capo di stato maggiore dell’esercito – ha osservato che "intende attuarlo in coordinamento con tutti gli altri elementi della regione".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.