Israele: nuove proteste davanti a residenza Netanyahu

Manifestanti ne chiedono le dimissioni

(ANSA-AFP) – GERUSALEMME, 25 LUG – Migliaia di manifestanti sono tornati a riunirsi questa sera davanti alla residenza del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu a Gerusalemme per chiederne le dimissioni, accusandolo di essere corrotto e contestando la gestione del suo governo della lotta contro l’epidemia di Covid-19. Durante analoghe proteste avvenute nelle scorse settimane vi erano stati anche scontri con la polizia, che aveva usato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti. "Corrotto, ne abbiamo abbastanza di te" e "Dove sono la morale, i valori?" si poteva leggere su alcuni dei cartelli esposti questa sera dai partecipanti al raduno. Netanyahu è sotto processo per corruzione, frode e abuso di potere. I manifestanti contestano inoltre una legge approvata questa settimana che concede al governo poteri speciali fino al giugno del 2021 per la lotta contro il coronavirus. (ANSA-AFP).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.