Italia, legalità “a due velocità”

NORME VIOLATE E REPRESSIONE
Ben 54 imbarcazioni senza autorizzazione sono state recentemente portate nei depositi di Dervio e Bellano dopo l’intervento delle fiamme gialle del Reparto Operativo Aeronavale di Como, che le ha sequestrate nel corso dell’estate e ha elevato anche 74 verbali.
Nello stesso giorno dell’operazione delle forze dell’ordine per ripristinare la legalità violata, ho visto un servizio televisivo su Capo Rizzuto (provincia di Crotone): decine di abitazioni costruite abusivamente, la casa del sindaco bruciata, minacce ai tecnici comunali,  tutto questo senza nessun intervento sanzionatorio delle autorità preposte.
Conclusione: siamo un  Paese senza speranza.
Alfredo Tarelli – Gravedona

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.