Italia-Svizzera: valichi minori riaperti da sabato
Cronaca, Territorio

Italia-Svizzera: valichi minori riaperti da sabato

Riapriranno sabato i valichi anche di notte i valichi minori tra l’Italia e la Svizzera di Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga. Lo ha comunicato l’Amministrazione federale delle dogane (Afd).
I tre passaggi della frontiera erano stati chiusi non senza polemiche da parte italiane dallo scorso 1° aprile. Il provvedimento riguardava le ore notturne, dalle 23 alle 5, quando i controlli sono assenti da una parte e dall’altra del confine.
«La fase di test di sei mesi si concluderà il 30 settembre», hanno spiegato le autorità a Berna.
Il provvedimento era stato adottato per poter raccogliere dati e contrastare il fenomeno della criminalità transfrontaliera. Ora il rapporto con i numeri sarà inoltrato al Consiglio federale.
Secondo i media ticinesi, stando a una prima analisi dei dati raccolti, emergerebbe che mediamente solo il 20% dei vicoli che transitano da questi valichi provengono dalla Confederazione elvetica, mentre il rimanente 80% dall’Italia, in particolare di frontalieri.
All’indomani delle decisione di chiudere i tre valichi, la Farnesina aveva convocato d’urgenza l’ambasciatore della Confederazione svizzera Giancarlo Kessler. Kessler si era affrettato a spiegare che il provvedimento sarebbe stato temporaneo e fatto «nel quadro di un ulteriore miglioramento della collaborazione fra forze di sicurezza, alla luce dell’accordo vigente fra le polizie dei due Paesi».
Ben diverso era stato il tenore dei commenti politici “stop ai ladri che vengono dall’Italia” era stato uno degli slogan urlati dalla Lega dei Ticinesi.
«Non è sicuramente la soluzione a tutti i mali – aveva spiegato la consigliera nazionale della Lega dei Ticinesi Roberta Pantani – ma rappresenta un importante tassello per una maggiore sicurezza nel nostro Cantone».
Immediata era stata anche la reazione del Consiglio regionale della Lombardia attraverso una mozione bipartisan.

28 settembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto