Cronaca

La banda delle slot rimane “appiedata”. Lascia sul posto bottino e furgone

Colpo sventato dai carabinieri
Questa volta la battaglia è stata vinta dai carabinieri. La banda delle slot è stata costretta ad alzare bandiera bianca e a lasciare sul posto dell’assalto anche il furgone che sarebbe poi stato utilizzato per caricare le macchinette.
I fatti nella notte al “Reale Sala Slot” di via per Lomazzo ad Olgiate Comasco. Un locale già in passato preso più volte di mira dai malviventi. Intorno alle 3.15, i ladri, utilizzando come ariete un furgone rubato poco prima a Beregazzo con Figliaro,
dopo aver divelto una recinzione, hanno tentato di sfondare la saracinesca e la vetrata posteriore del locale.
L’obiettivo, come al solito, erano i videopoker e le macchine cambia monete. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Como, che stavano svolgendo un apposito servizio di contrasto a questo tipo di reati, sono arrivati sul posto in pochissimi secondi. L’arrivo della pattuglia ha così costretto alla fuga i malviventi che sono scappati a piedi nei boschi, lasciando sul posto anche il furgone-ariete.
Le indagini proseguono nella speranza di raccogliere elementi utili per “recuperare”, oltre al bottino, anche i responsabili del tentato colpo.

Mauro Peverelli

Nella foto:
I carabinieri controllano il locale preso di mira dai malviventi (foto Fkd)
12 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto