La bicicletta di Viatcheslav Ekimov donata al Museo del Ghisallo
Sport

La bicicletta di Viatcheslav Ekimov donata al Museo del Ghisallo

Da questa mattina la bicicletta che il corridore russo Viatcheslav Ekimov utilizzò al Giro di Lombardia del 1992 con il Team Panasonic fa parte del patrimonio del Museo del Ciclismo del Ghisallo di Magreglio.
La donazione, direttamente al presidente della Fondazione Museo Antonio Molteni, è stata fatta da Fabrizio De Col, bellanese, che l’aveva avuta da Nino Arioli, ora scomparso, in passato meccanico di squadre professionistiche di ciclismo. A sua volta Aneli l’aveva ricevuta da Maurizio Fondriest.
«Gestisco un bar frequentato da molti amatori – ha detto De Col, nel consegnare la bicicletta a Molteni – ma penso che il posto più giusto per esporla sia il Museo del Ciclismo».
Viatcheslav Ekimov, attualmente presidente della Federazione ciclistica del suo Paese, è stato tra i corridori più importanti del suo Paese: nel suo palmares tre medaglie d’oro olimpiche e dieci mondiali in pista (sei ori, due argenti, due bronzi).
Il suo esordio tra i Professionisti è stato nel 1990 con il Team Panasonic, con cui ha corso fino al 1992, anno in cui, come detto, utilizzò al Giro di Lombardia la bicicletta donata al Museo del Ghisallo.
Il mezzo sarà inserito nella collezione riservata ai corridori che hanno conquistato importanti trofei di livello mondiale.

 

31 Luglio 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto