La Como Nuoto si scopre da playoff

alt Pallanuoto Periodo felice per i biancoazzurri
Se il torneo finisse oggi, la squadra giocherebbe gli spareggi-scudetto
Una Como Nuoto da 10 (e lode) – tanti sono i punti in classifica raccolti fin qui dai lariani nel torneo di serie A1 di pallanuoto – che si gode il suo primo prezioso record stagionale: un tris di risultati utili consecutivi (due vittorie e un pareggio), addolcito dalla concreta possibilità di poter prolungare la striscia positiva.
E sì, perché il sette biancoazzurro, che continua inarrestabile a scalare la classifica fino all’attuale settimo posto – posizione che, se confermata a fine

stagione, varrebbe l’accesso diretto ai play-off scudetto – è ora atteso da altri due incontri alla portata: la trasferta di sabato prossimo a Roma con la Lazio e la sfida casalinga al Bogliasco.
Ultima gemma, in ordine di tempo, è stato il successo casalingo (11-7) contro i liguri del Nervi. «Per noi la partita fin qui più difficile – ammette il capitano Francesco Gaffuri, ripensando al match di sabato scorso – E devo dire che l’abbiamo giocata male, forse perché eravamo costretti a vincere a tutti i costi».
Altri punti preziosi per la classifica, come detto, potrebbero arrivare già nelle prossime due settimane. «Quelle con Lazio e Bogliasco sono tutte partite da triple in schedina – sentenzia fiducioso il direttore sportivo Marco Flutti – Ma a Roma andiamo di certo per vincere. Contando sul nostro punto di forza, che è il gruppo: la nostra squadra è coesa sia in acqua sia fuori».
Proprio il ds lariano, nel prepartita di sabato, ha contribuito a rasserenare ancor più il cielo sopra viale Geno, annunciando l’ingresso in società di un nuovo sponsor. «Sarà con noi da gennaio 2014 – puntualizza Flutti – Tengo comunque a precisare che non c’è mai stato alcun allarme stipendi in squadra, ma solo semplici ritardi dovuti all’imprevista dipartita di uno sponsor ad inizio stagione. Tutto sarà risolto a breve e i ragazzi sono tranquilli».
Parole rasserenanti, confermate anche dall’interno dello spogliatoio. «Nella pallanuoto le difficoltà economiche sono la regola e tutte le squadre ci convivono – spiega il bomber Chicco Pagani – Noi siamo sereni». In acqua contro Nervi, nonostante la sua propensione al gol, Chicco ha spesso rinunciato alla soluzione personale per trovare la giocata al servizio dei compagni.
«Sì, sabato ho limitato le conclusioni in porta anche perchè ho giocato con un dito della mano infortunato – spiega l’attaccante – In ogni caso non è importante solo chi va al tiro, ma soprattutto che ci vada chi si trovi nella migliore condizione per farlo».
Parole che farebbero piacere a qualsiasi allenatore. Come a coach Stefano Piccardo, che ribatte: «Devo dire grazie ai miei ragazzi per quello che hanno fatto fin qui sul piano dell’impegno. Nello specifico, però, va detto che con Nervi abbiamo giocato male, siamo partiti troppo molli, come fossimo scarichi».
Gli ultimi tre risultati utili consecutivi fanno però pensare in grande. «Tutto è andato come avevamo preparato in settimana – conclude Piccardo – Ora però attenzione a non volare troppo alto. I nostri obiettivi restano salvezza e crescita del gruppo».

Paolo Contangelo

Nella foto:
La Como Nuoto si sta proponendo come la rivelazione del campionato di serie A: nell’ultimo turno è giunto il successo contro il Nervi (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.