La Coppa d’Inverno chiude il 2018 del remo. Il via domani alle 10 a Lezzeno

Canottaggio sedile fisso, foto Cecchin

Una settimana all’insegna del canottaggio che si conclude con un evento sempre molto gettonato e seguito dagli appassionati. Domani, infatti, è in calendario la trentunesima Coppa d’inverno del Lario a Lezzeno di sedile fisso. L’organizzazione è a cura della Canottieri La Sportiva Lezzeno e del comitato di Como e Lecco.
All’evento saranno presenti 14 società per 85 equipaggi e 249 atleti. I club al via saranno Club Sportivo Urania, Scalo Quinto, Plinio Torno, Osteno, Falco Rupe Nesso, Sportiva Lezzeno, Aurora Blevio, Aldo Meda Cima, Carate Urio, Germignaga, Cerro, Porto Ceresio, Sport Club Renese, Remiera I Laghee.
Numeri che confermano il gradimento della manifestazione che ha come obiettivo quello di chiudere la stagione sportiva in un clima di festa.
Le gare prenderanno il via alle ore 10. Scenderanno in acqua le Jole a due e a quattro per tutte le categorie. Il programma delle competizioni di quest’anno si arricchisce con la partecipazione della specialità Vip 7,50, che con la barca lariana “Lucia”. In acqua, con queste barche, la tradizione della voga in piedi.
Al termine delle regate, al bocciodromo, si svolgeranno le premiazioni. Alla società che totalizzerà il maggior punteggio sarà consegnato il trofeo “Maddalena”. Per tutti sarà attiva una cucina per poter degustare la tradizionale trippa e il Toc, piatto tipico bellagino.
Una pietanza, questa, che ha caratterizzato anche la “Notte delle stelle”, che giovedì è andata in scena al centro remiero di Eupilio.
La festa è stata organizzata dal Comitato Fic Lombardia; protagonisti i 34 atleti che durante la stagione hanno portato i colori dei sodalizi regionali sui podi Europei e Mondiali. Tre titoli continentali, sei iridati, oltre all’oro ai Giochi Olimpici Giovanili (con Nicolas Castelnovo, della Canottieri Lario) il riassunto del 2018. Ad applaudire gli atleti, anche il vicepresidente della Federazione Italiana Canottaggio e il direttore tecnico Francesco Cattaneo.
Tra i premiati i portacolori di società comasche: sul palco sono saliti il già citato Nicolas Castelnovo, Gabriele Colombo, Jacopo Frigerio, Ivan Galimberti, Roberto Gerosa, Arianna Noseda, Matteo Panceri (Lario), Lorenzo Fontana (Menaggio), Nadine Agyemang Heard, Giulia Clerici, Arianna Passini, Edoardo Rimoldi e Yuri Zerboni (Moltrasio), Filippo Mondelli (Fiamme Gialle-Moltrasio), Greta Martinelli (Tremezzina). Va poi aggiunta Sara Bertolasi, dirigente della Lario che però gareggia con i colori di Milano.
Una manifestazione che ha chiuso una stagione esaltante in attesa di un 2019 che sarà di grande rilevanza. Le regate iridate di Linz, infatti, varranno come qualificazione alle Olimpiadi del 2020 a Tokio, in Giappone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.