La coppia di Torno nell’inferno di Tunisi

Le immagini diffuse dalla televisione tunisina sull'attentato al Museo del Bardo Le immagini diffuse dalla televisione tunisina sull’attentato al Museo del Bardo

«Erano già al primo piano del Museo del Bardo quando i terroristi hanno fatto irruzione, così hanno seguito un tunisino che li ha aiutati a scappare da un’uscita di servizio. Ora sono sulla nave, al sicuro. I contatti non sono frequenti per le difficoltà di rete dei cellulari, ma stanno bene».
Non dimenticheranno mai quella drammatica crociera nel Mediterraneo Franco ed Elena Somigliana, pensionati di Torno, che sulla Costa Fascinosa avevano scelto di festeggiare il loro 50° di matrimonio. Non si è parlato d’altro in queste ore  sulla sponda orientale del Lario; dei Somigliana, famiglia notissima non solo a Torno. Franco (76 anni) ed Elena (70) sono sempre stati molto attivi nel sociale. Il fratello di Franco, Adolfo, commercialista, è il motore della Cooperativa sociale La Fratellanza.
Franco ed Elena avevano ricevuto quel viaggio in dono dalle due figlie. E tenevano in particolare proprio alla tappa di Tunisi. «Sono scossi, ma stanno bene. Sono di nuovo in navigazione». Poche, rassicuranti parole della figlia Federica pronunciate a Etv. La paura è passata, almeno in parte.
«Quando si è diffusa la notizia sapevo che erano al museo e ci siamo molto preoccupati – ha precisato la figlia Federica – fortunatamente sono riusciti a mettersi in salvo. Comunicare con loro è difficile», fa sapere la donna che comunque vuole rassicurare tutti.
«Ho parlato con i miei genitori, mi hanno detto di essere riusciti a scappare da un’uscita di sicurezza. Sono rimasti tutto il pomeriggio nella Questura di Tunisi, poi sono tornati a bordo, e questa mattina alle 2 sono ripartiti per Palma di Maiorca, ma non sappiamo se e come proseguirà il loro viaggio».
Ulteriori particolari sul Corriere di Como in edicola venerdì 20 marzo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.