La corsa verso Palazzo Cernezzi: la squadra del Movimento 5 Stelle
Politica

La corsa verso Palazzo Cernezzi: la squadra del Movimento 5 Stelle

Ingegneri, commercianti, insegnanti, impiegati e pensionati. È decisamente eterogeneo l’esercito che accompagnerà Fabio Aleotti, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, nella corsa alla conquista di Palazzo Cernezzi. Nell’impegno non semplice di «ridare qualità alla città di Como facendola uscire dal pericoloso declino in cui è stata risucchiata», come detto dal candidato. Ieri mattina la presentazione ufficiale della squadra e del leader di questa imminente avventura amministrativa.

A fare gli onori di casa Luca Ceruti, consigliere comunale uscente del Movimento fondato da Beppe Grillo. «Vogliamo vedere il nostro vessillo anche a Como. Puntiamo ad avere sempre più sindaci del Movimento e Fabio sarà uno di loro. Ha un programma composito, frutto di anni di lavoro e della collaborazione, secondo tradizione, della gente che è intervenuta contribuendo alla stesura del documento», ha detto Ceruti.

Molti gli argomenti sotto i riflettori nel testo elaborato dal Movimento 5 Stelle. La lotta agli sprechi, puntando «ad esempio sulla trasformazione della aree dismesse in risorse verdi e incentivando il risparmio energetico degli edifici pubblici». Maggiori incentivi al commercio e per l’avvio di nuove attività. Senza dimenticare «l’importanza di sfruttare i bandi europei come risorsa economica per la città. Utile puntare anche sulla creazione di corsi universitari legati al territorio. Così, se è vero che Como dovrà diventare sempre di più una città votata al turismo, perchè non immaginare anche corsi di studi qualificati che formino e diano competenze in questo settore?», chiede Aleotti. Inevitabile concentrarsi anche su alcune criticità di vecchia data. «Manca una manutenzione ordinaria di strade e marciapiedi. Ci vuole un numero di parcheggi adeguato e una sempre maggiore attenzione al trasporto pubblico. Le scuole sono spesso abbandonate, le mense scolastiche da rivedere e i quartieri sempre più spesso lasciati a loro stessi. Io vivo a Monte Olimpino e la nostra realtà è degradata. La richiesta è quella di maggiore attenzione e maggior sicurezza», ha proseguito Fabio Aleotti. Tanti dunque i temi affrontati e suddivisi in 4 macro aree: Basta sprechi, Rilancio per la città, Cittadini al centro e Maggiori servizi. In quest’ultima sezione anche l’idea di creare un collegamento verde tra piazza Cavour e le diverse ville cittadine.

Capolista sarà Paola Minussi. «Sono da sempre molto legata alla città. Nonostante abbia lavorato spesso all’estero (è una musicista e insegnante di chitarra classica), ho a cuore la sorte di Como. Da qui il mio impegno con il Movimento 5 Stelle e la voglia di ridare lustro a un luogo magnifico», ha detto Paola Minussi. Presenti molti dei 32 componenti della squadra. Infine una curiosità: sabato 8 aprile il Movimento 5 Stella organizza una gara di torte (Cascina Massè dalle 14.15 alle 21) per creare il «dolce ufficiale del Movimento e per passare del tempo insieme», dice Paola Minussi.

2 Aprile 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto