La corsa verso Palazzo Cernezzi: la squadra del Movimento 5 Stelle
Politica

La corsa verso Palazzo Cernezzi: la squadra del Movimento 5 Stelle

Ingegneri, commercianti, insegnanti, impiegati e pensionati. È decisamente eterogeneo l’esercito che accompagnerà Fabio Aleotti, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, nella corsa alla conquista di Palazzo Cernezzi. Nell’impegno non semplice di «ridare qualità alla città di Como facendola uscire dal pericoloso declino in cui è stata risucchiata», come detto dal candidato. Ieri mattina la presentazione ufficiale della squadra e del leader di questa imminente avventura amministrativa.

A fare gli onori di casa Luca Ceruti, consigliere comunale uscente del Movimento fondato da Beppe Grillo. «Vogliamo vedere il nostro vessillo anche a Como. Puntiamo ad avere sempre più sindaci del Movimento e Fabio sarà uno di loro. Ha un programma composito, frutto di anni di lavoro e della collaborazione, secondo tradizione, della gente che è intervenuta contribuendo alla stesura del documento», ha detto Ceruti.

Molti gli argomenti sotto i riflettori nel testo elaborato dal Movimento 5 Stelle. La lotta agli sprechi, puntando «ad esempio sulla trasformazione della aree dismesse in risorse verdi e incentivando il risparmio energetico degli edifici pubblici». Maggiori incentivi al commercio e per l’avvio di nuove attività. Senza dimenticare «l’importanza di sfruttare i bandi europei come risorsa economica per la città. Utile puntare anche sulla creazione di corsi universitari legati al territorio. Così, se è vero che Como dovrà diventare sempre di più una città votata al turismo, perchè non immaginare anche corsi di studi qualificati che formino e diano competenze in questo settore?», chiede Aleotti. Inevitabile concentrarsi anche su alcune criticità di vecchia data. «Manca una manutenzione ordinaria di strade e marciapiedi. Ci vuole un numero di parcheggi adeguato e una sempre maggiore attenzione al trasporto pubblico. Le scuole sono spesso abbandonate, le mense scolastiche da rivedere e i quartieri sempre più spesso lasciati a loro stessi. Io vivo a Monte Olimpino e la nostra realtà è degradata. La richiesta è quella di maggiore attenzione e maggior sicurezza», ha proseguito Fabio Aleotti. Tanti dunque i temi affrontati e suddivisi in 4 macro aree: Basta sprechi, Rilancio per la città, Cittadini al centro e Maggiori servizi. In quest’ultima sezione anche l’idea di creare un collegamento verde tra piazza Cavour e le diverse ville cittadine.

Capolista sarà Paola Minussi. «Sono da sempre molto legata alla città. Nonostante abbia lavorato spesso all’estero (è una musicista e insegnante di chitarra classica), ho a cuore la sorte di Como. Da qui il mio impegno con il Movimento 5 Stelle e la voglia di ridare lustro a un luogo magnifico», ha detto Paola Minussi. Presenti molti dei 32 componenti della squadra. Infine una curiosità: sabato 8 aprile il Movimento 5 Stella organizza una gara di torte (Cascina Massè dalle 14.15 alle 21) per creare il «dolce ufficiale del Movimento e per passare del tempo insieme», dice Paola Minussi.

2 aprile 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto