La Dakar 2018 nel radar di Jacopo Cerutti
Sport

La Dakar 2018 nel radar di Jacopo Cerutti

Con il suo exploit alla Dakar 2016 (dodicesimo assoluto e migliore italiano fra i centauri), Jacopo Cerutti, 28 anni il prossimo 11 novembre, è di fatto in questo momento l’esponente di punta del motociclismo di casa nostra.
In un 2017 che a lui ha già riservato cocenti delusioni (il ritiro alla Dakar per una caduta con la rottura completa del tendine estensore dell’anulare destro) e soddisfazioni (la doppia vittoria nelle prime due prove del Tricolore Motorally), Jacopo seguirà con curiosità il Mondiale della MotoGp, che scatta questo fine settimana con la corsa in Qatar.
«Personalmente vedo favorito Valentino Rossi – spiega Jacopo – di cui sono anche tifoso. Ma in questo 2017 avrà un compagno di squadra come Maverick Vinales, che alla Yamaha gli darà senz’altro filo da torcere. Appezzo anche Andrea Iannone; mi piace come personaggio e sono curioso di vedere che cosa combinerà dopo il passaggio alla Suzuki».
«Per quanto riguarda la lotta per il titolo mondiale – aggiunge Cerutti – i nomi sono sempre quelli; sarà un bel duello tra i vari Rossi, Marc Marquez, lo stesso Vinales e Jorge Lorenzo. Per quest’ultimo bisognerà vedere come sarà l’adattamento alla Ducati».
Detto della MotoGp e dei suoi protagonisti, è tempo di guardare anche e soprattutto al 2017 di Jacopo Cerutti. «L’inizio non è stato molto positivo, con la caduta alla Dakar e la caduta nelle terza frazione, quando la corsa stava entrando nel vivo. Mi sono anche infortunato a una mano e per tornare in sella ho dovuto attendere il pieno recupero».
Ma, una volta rientrato, Cerutti non ha impiegato troppo tempo a riproporsi ad alti livelli. Con l’Husqvarna del team Cf di Fabrizio Carcano, Jacopo ha conquistato le prime due gare del Campionato Italiano Motorally, disputate all’Isola d’Elba.
«Sicuramente un risultato positivo – spiega il portacolori del Motoclub Natale Noseda di Intimiano – anche perché volevo valutare le mie condizioni dopo l’infortunio alla Dakar: il test alla mano destra è stato positivo. Posso dire che è stato un recupero superiore alle attese».
E la corsa sudamericana rimane un pensiero fisso per il centauro comasco, che sta già ragionando in ottica 2018. L’obiettivo è di essere al via, con ambizioni, importanti, ancora una volta supportato dal team Moto Racing Group (Repubblica Ceca).

© | . .

«Alla fine – ammette il pilota di Montorfano – la programmazione di questa stagione sarà poi mirata a preparare la Dakar del prossimo anno. Inutile negarlo: ho un grande desiderio di rivincita dopo il ritiro nell’ultima edizione per la banale caduta nella terza tappa. L’obiettivo? Per ora non me ne pongo. L’idea è di andare al mio ritmo, come ho fatto anche nel 2016, poi alla fine, con la speranza di vedere il traguardo, tirerò le somme».
E così, oltre alle gare del Tricolore Motorally, nel calendario di Cerutti ai primi di maggio c’è la partecipazione al Merzouga Rally, nel deserto del Marocco. Poi ci saranno la presenza al Rally di Sardegna motociclistico e una lunga serie di test che avranno lo scopo di preparare al meglio la trasferta sudamericana all’inizio del prossimo anno.
A fine agosto, poi, con i colori del Motoclub Intimiano, Jacopo prenderà parte alla “Sei giorni” di Enduro, in Francia, competizione a squadre.
«Ci tengo – conclude Jacopo Cerutti – perché prima di tutto potrò rappresentare il sodalizio di cui faccio parte e poi perché tornerò a gareggiare in una specialità che ultimamente ho un po’ abbandonato. E anche questo, ovviamente, potrà essere un buon test per valutare le mie condizioni verso la Dakar».
Massimo Moscardi

23 Marzo 2017

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto