La felicità abita a Como. Ma a Lecco si sta meglio

Lo studio

(p.an.) Ma quale territorio triste? Quella lariana è la terra della felicità. Almeno questo viene stabilito un po’ a sorpresa dalla Scuola di Psicoterapia Erich Fromm di Prato che ha calcolato l’indice di felicità (su una scala da 1 a 100) nelle 110 province italiane.
È stato analizzato un campione di 2mila persone tra i 25 e i 70 anni. Al primo posto della graduatoria c’è Lecco, con un indice di felicità di 89 su 100. Gli abitanti della terra manzoniana apprezzano la qualità della

vita, i rapporti umani e l’aria buona che si respira. In seconda posizione Lucca, con un indice di 87, dove i cittadini sono felici di vivere tra bellezze artistiche e atmosfere suggestive. Al terzo posto Oristano, con un indice di 83: qui i cittadini si sentono al sicuro e vivono in modo rilassato, quarta è Trento, 81.
E al quinto posto ecco l’altra metà del Lario, la provincia di Como, con indice di felicità pari a (80). La top ten prosegue con Viterbo (77), Pordenone (75), Grosseto (72), Ravenna (68) e Cuneo (67). In fondo alla classifica le province del Sud, tra cui Enna (21), Salerno (18), Crotone (16), Isernia (14), Catanzaro (9) e Potenza (5).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.