La frana di Rovenna. Il sindaco: «Valutiamo la riapertura a breve di una corsia»

frana in via della Libertà strada per Rovenna

Cernobbio, dopo la frana di mercoledì sera si sta lavorando per ripristinare la viabilità e rendere raggiungibile la frazione di Rovenna, rimasta isolata.
Da ieri mattina è stata aperta via Monte Santo, fino a venerdì pedonale, asfaltata con un intervento urgente per permettere il passaggio almeno delle auto dei residenti e dei mezzi di soccorso.
«È stato aperto il tratto dal civico 34 al 55 – spiega il sindaco di Cernobbio, Matteo Monti – Possono passare le auto larghe fino a 1,85 metri e con un peso, carico compreso, non superiore alle 2,5 tonnellate».
La via sarà percorribile solo in alcune fasce orarie: sabato e domenica dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18 e nei giorni feriali, a partire da lunedì, dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 16 alle 20.
«Abbiamo inoltre modificato un’ordinanza del 2012 – spiega sempre il sindaco Monti – vietando il transito ai mezzi con peso superiore alle 3,5 tonnellate nel tratto di via Libertà all’incrocio con via Noseda. Un provvedimento che provocherà disagi alle ditte che stanno effettuando lavori in zona, ma necessario per garantire la sicurezza della strada. Stiamo valutando anche una soluzione alternativa per ripristinare a breve il transito in via Libertà con l’apertura di una sola corsia».
Dal 25 novembre sarà disponibile inoltre un’autonavetta con 4 posti da piazza Vittoria al parcheggio di Largo Perlasca con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 6.30 alle 8.30 e dalle 18.30 alle 20.30.
I lavori di ripristino di via Libertà richiederanno un investimento di almeno 300mila euro a carico del Comune, che ha già avviato la richiesta di un contributo anche alla Regione.
Dalle prime valutazioni dovrebbe rimanere chiusa almeno un mese via Libertà. Il Comune si è subito attivato per fare quanto necessario per ridurre i disagi per gli 800 residenti di Rovenna, che sono rimasti isolati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.