La “Freccia dei Gerani” cerca sostenitori

Museo Barca Lariana Pianello Lario

Dopo quarant’anni di navigazione, l’aliscafo “Freccia dei Gerani” vive una nuova vita, grazie alla collaborazione tra Navigazione Lago di Como e Fondazione del Museo della Barca Lariana. L’imbarcazione è stata infatti trasferita via lago da Dervio a Pianello del Lario dove è destinata all’esposizione al pubblico. Ultimo esemplare della sua tipologia di aliscafo, la “Freccia dei Gerani” è stata costruita nel 1977 e con i suoi quasi 22 metri di lunghezza ha trasportato pendolari e turisti fino al 2016. Dato che non era più in grado di svolgere il servizio pubblico ed ogni attività di manutenzione si sarebbe rilevata antieconomica e non in grado di ripristinare livelli di sicurezza e comfort di servizio adeguati agli standard qualitativi moderni, viste le ormai precarie condizioni la Fondazione del Museo della Barca Lariana ha chiesto di annoverare l’aliscafo nella propria raccolta di imbarcazioni per l’esposizione al pubblico. Così la paventata demolizione dello storico natante è stata evitata ottenendo un beneficio culturale per il territorio. L’imbarcazione è stata trasferita via lago da Dervio a Pianello del Lario, in Altolago. Ora per questa gloria, che ha trasportato fra Como e Colico migliaia di studenti, lavoratori e turisti in cerca di bellezza, occorre porre mano al portafogli. Il museo vuole trasformare la Freccia in uno spazio multimediale, un luogo dove potrà raccontarsi, un luogo dove ascoltare, scrivere, comunicare, condividere. Insomma offrire al territorio un nuovo spazio pubblico di cultura. A tal scopo è stata aperta una raccolta fondi su Internet. Info presso il Museo Barca Lariana di via Regina 1268 a Pianello del Lario, telefono 0344.87235.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.