Cronaca

«La giunta comunale non ha alcun merito»

La voce critica
Spietato, anche nel giorno del trionfo politico del Pd in provincia e, soprattutto, a Como città. Nemmeno l’astronomico 44% colto dal Partito Democratico nel capoluogo, infatti, muove a “compassione” Gioacchino Favara, consigliere comunale nonché voce critica interna al Pd.
«La vittoria del partito è la vittoria di Matteo Renzi, su questo non si discute – afferma Favara – A lui si deve questo clamoroso exploit del Pd, perché i cittadini hanno capito dalle sue parole e dalle sue prime azioni di governo che è possibile vedere un’uscita dalla crisi e che si può finalmente dare qualche risposta seria e concreta ai temi economici e finanziari».
«La spending review, il cambio generazionale e il bonus di 80 euro in busta paga – prosegue Favara – sono stati segnali concreti di una politica nuova e di sostegno alle famiglie. Molti hanno sollevato dubbi sull’utilità di alcune misure, eppure io dico che per marito e moglie a basso reddito poter disporre complessivamente di 160 euro in più al mese è un aiuto concreto, che in parte può aiutare a rilanciare i consumi domestici».
Il discorso torna rapidamente su Como. E, ancora una volta, Favara nega un possibile nesso tra successo democratico e azione amministrativa del Comune.
«Ma non esiste – sbotta il consigliere comunale – So che qualcuno nel partito vorrebbe attribuire a Lucini e alla giunta un 4-5% per il risultato del 44% complessivo colto in città. Ma, a mio avviso, il contributo diretto del sindaco e dell’esecutivo al raggiungimento di quella percentuale è nullo». «Ora, piuttosto – conclude Favara – mi aspetto che, sulla scia di quanto fatto da Renzi a livello centrale, con la valorizzazione di persone giovani e competenti, anche a Como si prenda esempio e si agisca di conseguenza. Serve una classe dirigente diversa da quella attuale, al governo della città serve un po’ di freschezza in più. E poi – è la chiusura al veleno – il Pd deve crescere le personalità del futuro dentro di sé. Basta prendere in prestito uomini dalle liste civiche, come accaduto con Lucini».

Nella foto:
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, secondo molti artefice del trionfo Pd
28 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto