Cultura e spettacoli

La grande danza sul lago

alt

La stagione di piazza Verdi – Stasera alle 20.30 “La bella addormentata” di Petr Ii’ic Cajkovskij con il Corpo di Ballo di Kiev

Torna protagonista la grande danza classica al Teatro Sociale di Como in piazza Verdi. Questa sera, alle ore 20.30, il sipario si alzerà su La bella addormentata, balletto in un prologo e tre atti di Petr Ii’ic Cajkovskij, con il Corpo di Ballo del Teatro Municipale di Kiev. Biglietti ancora disponibili da 33 a 16 euro. Chi non conosce una delle più belle fiabe di tutti i tempi firmata da Charles Perrault? La storia della bella principessa Aurora, della strega Carabosse e del principe Désiré

si trasforma con l’ensemble russo in un balletto ricco di fascino che farà sognare tutti a occhi aperti. La coreografia è costellata di autentici pezzi di bravura che richiedono una grande abilità virtuosistica e purissima tecnica accademica: un banco di prova affascinante e temibile per ogni corpo di ballo. In primo piano ci saranno le bravissime étoiles Natalia Matsak e Denis Nedak, dirette da Tatyana Borovik. Il corpo di ballo del Teatro Municipale dell’Opera e del Balletto di Kiev è una delle compagnie di danza più rinomate dell’Ucraina. Il suo fondatore è stato il grande maestro di balletto Vakhtang Vronsky (1905-1988), cui si sono succeduti come direttori Valeriy Kovtun, Viktor Litvinov e dal febbraio 2010 l’attuale coreografa Tatiana Borovik.
La storia
Il teatro lariano si trasformerà così nella reggia di re Floristano, dove si potrà rivivere la romantica e drammatica storia della principessina Aurora, vittima dell’ira della furibonda maga Carabosse, che per il compleanno le porta in dono una maledizione: quando compirà sedici anni si pungerà con un fuso e morirà. La dolce Fata dei Lillà, che ancora deve porgere il suo regalo, predice alla piccola che quel giorno non morirà ma si addormenterà finché non sarà destata dal bacio di un principe.
gli interpreti
Il corpo di ballo del Teatro municipale dell’Opera e del Balletto di Kiev è una delle compagnie di danza più rinomate dell’Ucraina. La sua storia inizia nel 1980, quando il grande maestro di balletto Vakhtang Vronsky, artista emerito dell’Urss (1905-1988), crea il Teatro del Balletto Classico di Kiev. Dal 1989 al 2005, la compagnia è diretta dal celebre coreografo, gran maestro del balletto, detentore del premio Vatslav Nijinsky e vincitore di molti concorsi internazionali di danza, Valeriy Kovtun (1944-2005), al quale succede Viktor Litvinov, illustre maestro di ballo e artista onorifico del popolo ucraino. Nel febbraio 2010 Tatiana Borovik diventa direttrice artistica del Corpo di Ballo. Il corpo attualmente è costituito da più di 80 ballerini, laureati nelle prestigiose scuole coreografiche di Kiev, maestri di danza, ma anche debuttanti di talento che hanno partecipato ai più grandi concorsi internazionali ottenendo prestigiosi riconoscimenti. Nel corso degli anni, le prestazioni eccellenti del Balletto classico del Teatro Accademico municipale dell’Opera e del Balletto di Kiev, hanno valso il riconoscimento unanime di critica, pubblico e dei media in Ucraina così come in tutto il mondo.

Nella foto:
Una scena de La bella addormentata di Petr Ii’ic Cajkovskij, con il Corpo di Ballo del Teatro Municipale di Kiev
5 novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto