La Libertas cerca una conferma ad Avellino. L’Alba ad Asti per riscattare il brutto esordio

alt Pallavolo – Prime gare di stagione

Un’apertura in chiaro-scuro per le formazioni comasche di pallavolo: alla bellissima vittoria interna della Cra Cantù (A2 maschile), che ha superato in modo perentorio per 3-0 la Brolo con una grande prova corale, corrisponde una sconfitta per la Tecnoteam di Albese con Cassano (B1 donne), che sul parquet amico ha perso per 3-1. Di sicuro, non il modo

migliore per esordire per le ragazze del presidente Graziano Crimella.
Ora il campionato continua e c’è il tempo per rifarsi (o per confermarsi): la Libertas sarà di scena ad Avellino, contro la Sidigas già corsara a Castellana Grotte, domani alle 20.30.
Nella stessa serata, ma alle ore 21 in punto, la Tecnoteam sarà ospite di Asti, anch’essa sconfitta nella prima giornata. Per indagare meglio questo avvio di stagione, abbiamo chiesto alla capitana dell’Albese, la schiacciatrice Ester Franco (la migliore delle sue con 12 punti contro Desio), un parere sulla sconfitta all’esordio e sul prosieguo della stagione: «Sicuramente la prima partita non è andata secondo le nostre aspettative – esordisce l’atleta – pensavamo di poter fare meglio davanti al nostro pubblico e contro un avversario che era alla nostra portata».
«Sono mancate la determinazione e la concentrazione, da qui i troppi errori che ne sono derivati – aggiunge – Non è che abbiamo peccato in un solo fondamentale o in un solo “settore”, tanto che nel secondo set abbiamo vinto quasi in scioltezza. Secondo me quello è il vero potenziale di questa Alba, la squadra che dovremmo essere sempre. Comunque dobbiamo migliorare e stiamo lavorando tanto per mettere a posto tutti i nostri difetti».
Le assenze, come ad esempio quella di Daniela Bottinelli, hanno pesato sul risultato? «Di sicuro pesano, ma non possono essere una giustificazione. Noi dobbiamo essere all’altezza delle nostre avversarie sempre e comunque, indipendentemente da chi gioca e chi no».
Ora c’è la gara di Asti: «Dobbiamo affrontare ogni partita con il giusto piglio e con la giusta determinazione – conclude la schiacciatrice – trovare continuità e i meccanismi di squadra, lavorare in palestra per migliorarsi. Asti ha perso la prima gara e ora gioca in casa, vorrà rifarsi, ma non può essere questo a spaventarci».

Davide Cappelletti

Nella foto:
L’Alba Albese nella prima sfida di campionato è stata battuta. Domani sera gioca in Piemonte

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.