La maxi-rapina era già fallita il giorno prima: gli elementi che mettono nei guai il dipendente del Casinò
Cronaca

La maxi-rapina era già fallita il giorno prima: gli elementi che mettono nei guai il dipendente del Casinò

Secondo il minuzioso lavoro dei carabinieri di Campione d’Italia e della Procura di Como – pubblico ministero Daniela Moroni – tra il rapinatore esecutore materiale del colpo (ancora ricercato) e il presunto complice (fermato lunedì mattina), c’era un accordo frutto di un piano ben preciso. Piano che consisteva nell’uscire dall’ascensore riservato al personale e lasciare che il rapinatore si introducesse prima del richiudersi delle porte.
30 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto