La maxi-rapina era già fallita il giorno prima: gli elementi che mettono nei guai il dipendente del Casinò
Cronaca

La maxi-rapina era già fallita il giorno prima: gli elementi che mettono nei guai il dipendente del Casinò

Secondo il minuzioso lavoro dei carabinieri di Campione d’Italia e della Procura di Como – pubblico ministero Daniela Moroni – tra il rapinatore esecutore materiale del colpo (ancora ricercato) e il presunto complice (fermato lunedì mattina), c’era un accordo frutto di un piano ben preciso. Piano che consisteva nell’uscire dall’ascensore riservato al personale e lasciare che il rapinatore si introducesse prima del richiudersi delle porte.
30 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto