Sport

La novità del prossimo Rally Aci-Etv. Vetture storiche a fianco delle Wrc

altEtv e “Corriere di Como” dal 1997 a fianco della gara
Una gara che si fa in tre. È questa, in sintesi, la novità più importante del Trofeo Aci Como- Etv, la gara automobilistica che ieri, come da tradizione, è stata presentata a Villa d’Este.
La data da segnare in agenda è quella del 17 e 18 ottobre, tra una decina di giorni, con, venerdì 17, la prova delle vetture in Valfresca e la partenza da piazza Cavour alle 18.30. Poi, il giorno dopo, il confronto sulle tre prove speciali “Alpe Grande” (in Valle Intelvi), “Val Cavargna” e “Sormano-Nesso”, nel Triangolo Lariano. L’arrivo, ancora una volta, nel salotto di Como all’ora del tramonto.

Una gara che si fa in tre si diceva. La corsa lariana rimane valida ancora una volta per una serie tricolore, il Campionato italiano Wrc e assegnerà il titolo, con la lotta a due tra il bresciano Luca Pedersoli e il vicentino Manuel Sossella.
Ma non solo, sugli stessi tratti di prova speciale, accorciati dopo il passaggio delle auto iscritte al Tricolore Wrc, si sfideranno gli equipaggi del Rally Nazionale – nome che viene dato al campionato della zona lombarda – e, alla fine, ci sarà una sfilata-raduno di auto storiche. E quest’ultima è una piacevole e clamorosa novità, visto che questo settore dell’automobilismo ha tanti appassionati sul Lario.
Una gara che ancora una volta avrà al suo fianco il gruppo editoriale EspansioneTv-“Corriere di Como”, che, dal 1997 in poi, ha seguito a fianco degli organizzatori dell’Aci Como la crescita costante di questa gara.
Cesare Baj, amministratore unico del “Corriere di Como”, ha sottolineato: «Nel settore dei motori, auto, motonautica, motociclismo e aeronautica, la nostra terra ha costantemente espresso eccellenza. Questa gara è un punto di forza e merita di essere valorizzata».
«Da quasi vent’anni – aggiunge Alberto Stefani, amministratore delegato di Etv – siamo a fianco del Rally di Como. Un evento molto sentito in tutto il nostro territorio, ben organizzato. E noi faremo del nostro meglio per dare a questa manifestazione la visibilità che merita».
«Il Rally è un patrimonio del nostro territorio» ha sottolineato Enrico Gelpi, presidente di Aci Como, presente alla conferenza, che ha aggiunto: «La corsa si è sviluppata negli anni e ha saputo evolversi con una serie di innovazioni. Noi diamo molto valore all’inserimento delle auto storiche che, ne siamo sicuri, saranno apprezzate dagli spettatori».
Parole di saluto e di elogio, sia per lo spettacolo garantito dalla gara, sia per l’attenzione alla sicurezza, sono state dette dagli assessori comunali Daniela Gerosa e Luigi Cavadini. Quest’ultimo, in particolare, ha sottolineato: «Como si conferma una città di cultura e di sport, con grandi eventi che fanno conoscere il territorio e lo rendono dinamico. E non va dimenticato che il rally serve anche a insegnare a guidare, a migliorare il modo di stare in strada».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Alessandro Re lo scorso anno sulla prova speciale “Alpe Grande” che sarà riproposta anche quest’anno
8 Ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto