La nuova Cantù riparte con l’impegno di Tic

Angelo Passeri

Le prospettive societarie, gli obiettivi, una riflessione sull’ultima stagione e il punto della situazione relativamente all’iter del nuovo palazzo dello sport di corso Europa.

Dopo molto tempo, al Parco del Bersagliere, è stata convocata una riunione in presenza per i soci di “Tutti insieme Cantù”, la Srl che di fatto detiene la proprietà della Pallacanestro Cantù. In prima fila il presidente Angelo Passeri, affiancato dal patron della formazione di basket, Roberto Allievi.
Presenti un centinaio di persone. Come primo atto, si è proceduto alla sostituzione nel consiglio di amministrazione di Stefano Polato, che è recentemente scomparso. Con una decisione molto significativa, al suo posto è subentrata la figlia Martina. Nel Cda entra anche il commercialista Paolo Malagoli, che da anni era comunque a fianco di “Tic” e del club cestistico. Una collaborazione suggellata da questa nomina.
C’è stata poi l’approvazione del bilancio al 30 giugno del 2000 «peraltro con un segno positivo, anche se lieve», sottolinea Passeri.


Lo stesso presidente spiega: «È stata una riunione costruttiva, al di là del piacere di rivederci di persona. Si è parlato della retrocessione, lo ha fatto Roberto Allievi soffermandosi sull’ultima stagione, come già aveva fatto in recenti uscite. Un risultato che spiace, ma che consideriamo come un incidente di percorso in un cammino costruttivo, di consolidamento del club, con una società che ha prospettive future. Un percorso di cui fa parte anche la costruzione del nuovo palazzetto». E, come in una recente conferenza stampa, con dovizia di particolari è stato mostrato l’organigramma delle persone impegnate in questo piano ed è stato fatto il punto della situazione.

Con concretezza molto brianzola, i soci hanno fatto domande sui tempi e sull’iter che porterà all’inizio dei lavori (che dovrebbero prendere il via entro la fine di quest’anno).
«Sicuramente sono state apprezzate le scelte di carattere tecnico appena presentate – afferma ancora Passeri – con l’inserimento di Bruno Arrigoni nel Cda della Pallacanestro Cantù, con Fabrizio Frates come direttore tecnico e Marco Sodini quale nuovo allenatore. È il segnale che il club punta a rinforzarsi e a consolidarsi al di là della categoria, anche se, non lo possiamo nascondere, la speranza è che ci sia un ripescaggio nella serie maggiore».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.